Il vocabolario degli interventi: caldaia - caloriferi - cambio d'uso - coibentazione - condizionatore - contabilizzazione

Data: 26/06/2012

CALDAIA
Sostituzione dell'impianto
- Agevolazioni fiscali
Detrazione del 55-50% se la sostituzione è con un modello a condensazione o con pompe di calore a bassa entalpia ed è accoppiata alla termoregolazione di tutti i caloriferi (con eccezione degli impianti a pavimento). Negli altri casi, detrazione del 36-50% sul risparmio energetico: in attesa di chiarimenti, si può ritenere che il bonus sia concesso se si rispettano le indicazioni del Dpr 59/2009, che impone determinati requisiti di efficienza (raggiunti da quasi tutti gli apparecchi in commercio) e la termoregolazione su due livelli, stanza per stanza.
- Condominio
Se non c'è termoregolazione e/o contabilizzazione, l'assemblea decide a maggioranza degli intervenuti e delle quote e occorre una certificazione o una diagnosi energetica per provare il risparmio. Se invece c'è, niente prova e l'assemblea decide a maggioranza semplice.
- Permessi
Nessuno (manutenzione ordinaria) salvo interventi importanti nell'impianto termico.
- Iva
È un bene significativo e l'Iva sulla fattura deve seguirne le regole.

CALORIFERI
Sostituzione dei radiatori
- Agevolazioni fiscali
Opera agevolata dal 55-50% solo nell'ambito di lavori rilevanti, che comportino la sostituzione della caldaia con modello a condensazione e termoregolazione dell'impianto.
- Condominio
Benché opera sulle parti private, il condominio con impianto centralizzato privo di contabilizzazione individuale del calore potrebbe opporsi se la sostituzione avviene con tipologie diverse di radiatori (esempio, gli scalda-salviette in bagno) o con aumento del numero degli elementi, perché conseguenza ne sarebbe la modifica dei consumi.
- Permessi
Nessuno
- Iva
È un bene significativo e l'Iva sulla fattura deve seguirne le regole.

CAMBIO D'USO
Modifica d'uso di unità immobiliare
- Condominio
Il cambio di destinazione può essere vietata dal regolamento contrattuale, salvo assenso unanime.
Può portare alla variazione dei millesimi, soprattutto quelli d'uso (per esempio, maggiore utilizzo dell'ascensore).
- Permessi
I cambi senza opere edilizie sono in genere concessi con semplice comunicazione al comune (tranne la trasformazione in negozi). I cambi con opere prevedono spesso il tipo di permessi previsti per le opere, purché conformi alla programmazione urbana e nel rispetto di eventuali maggiori spazi a servizi igienici, finestre più ampie, o aerazione forzata.
Possono comportare variazione del fabbisogno di aree per servizi pubblici e pagano il contributo di costruzione.
- Catasto
Mutamenti categoria catastale e rendita ed, eventualmente planimetrie.

COIBENTAZIONE
Isolamento delle coperture o delle pareti - Agevolazioni fiscali
Se vengono rispettati i requisiti di risparmio energetico allegato B al Dm 11 marzo 2008, detrazione del 55-50%. Altrimenti, una volta chiarita la normativa da rispettare e la documentazione da presentare, detrazione del 36-50% per il risparmio energetico.
- Condominio
Coibentazione sottotetto non abitabile: maggioranza degli intervenuti e 1/3 dei millesimi. Opere strutturali e spesa ingente, metà millesimi.
- Permessi
In genere, nessuno (manutenzione ordinaria). Se ci sono opere strutturali, comunicazione al Comune con relazione asseverata.

CONDIZIONATORE
Installazione di nuovo climatizzatore esterno
- Agevolazioni fiscali Detrazione del 36-50% su impianti con pompa di calore.
- Condominio
Se le unità esterne danno sulle facciate verso strada, in genere è necessario il rispetto del decoro architettonico (a meno che sia già rovinatoda numerose altre installazioni). Altrimenti, nessun assenso assembleare. Le esalazioni di vapori caldi e/o il rumore non devono disturbare altri residenti, altrimenti si rischia il contenzioso.
- Permessi
Nessuno.

CONTABILIZZAZIONE
Valvole termostatiche
e ripartitori di calore
- Agevolazioni fiscali Detrazione del 55-50% se accoppiata con la sostituzione della caldaia con un modello a condensazione o con pompe di calore a bassa entalpia. Altrimenti, una volta chiarita la normativa da rispettare e la documentazione da presentare, detrazione del 36-50% per il risparmio energetico.
- Condominio
Sia per le opere che per il nuovo riparto delle spese, il condomino decide a maggioranza, ma la norma si presta a diverse letture: maggioranza dei presenti in assemblea, dei millesimi o dei presenti che possiedano almeno 1/3 dei millesimi.
- Permessi
Nessuno. In Piemonte è Lombardia è opera obbligatoria da eseguire anche nei vecchi condomini entro scadenze fissate dalla normativa.

Fonte: Casa24 - IlSole24Ore